Quattro concerti che vedono spiccare l’ennesimo fuoriclasse della chitarra, John Scofield. Insieme a lui, due debutti in assoluto che hanno scelto il palco di Breno per il primo live dei nuovi dischi: Ettore Giuradei, cantautore sebino, e i vulcanici Luf, che riprendono la scena con storie di montagna e tradizioni. E poi il duo eclettico Zambelli e Cocchi, con un genere classico dai toni fortemente sperimentali.

giuradei

Sabato 2 novembre 2019 ore 20,45

Ettore Giuradei Lucertola PRIMO LIVE DEI NUOVO ALBUM
Ettore Giuradei chitarra e voce – Giacomo Papetti bass VI – Fidel Fogaroli pianet e synth – Ronnie Amighetti suoni – Nicoletta Nika Antonini luci
Ettore Giuradei sceglie la Val Camonica per presentare il nuovo disco. Il cantautore bresciano si esibirà nel live del nuovo album “Lucertola”, con 4 brani inediti e 5 tratti dai precedenti album. Insieme a lui sul palco saliranno Giacomo Papetti e Fidel Fogaroli, i musicisti che in una sorta di happening hanno ritoccato e inciso i nuovi pezzi.
Dopo l’esperienza con i DUNK, è nato un album particolarmente ispirato, senza batteria, che vuole tracciare un primo punto sul percorso del cantautore da solista. E lo fa avvalendosi di atmosfere libere, poetiche, inaugurate da un testo come “7 astri”, il singolo intimistico uscito ad aprile intriso di richiami al Bowie di «Low», al Badalamenti di «Twin Peaks» e al post rock dei Sigur Rós. In un ritmo affidato solo alla chitarra, “Lucertola” esplora nuovi orizzonti, senza dimenticare quelle sonorità folk che sono state l’esordio di Giuradei.

cocchi zambelli

Venerdì 8 novembre 2019 ore 20,45

Gino Zambelli & Francesca Olga Cocchi Elégie
Gino Zambelli accordina
Francesca Olga Cocchi pianoforte
Elégie” è un concerto che prende spunto dal lavoro discografico di Gino Zambelli e Francesca Olga Cocchi, artisti che hanno trovato un punto in comune nella loro ecletticità.
Zambelli, diplomato in oboe, passato poi alla fisarmonica e al bandoneon, si è infine innamorato dell’accordina, strumento trascurato che qui cerca un suo spazio nel genere classico tramite il dialogo col pianoforte.
Cocchi, pianista, letterata, insegnante che ama sperimentare, accetta la sfida di questo particolare connubio. Due eclettici che amano l’arte in tutte le sue sfaccettature e che decidono quindi di percorrere una via nuova nella classicità in brani come la sonata di Poulenc in origine per oboe e pianoforte, le tre celebri romanze di Schumann, la sonata di Saint Saens op. 166 e brani di Elgar, Fauré e Rachmaninoff. “Elégie” è la prima tappa di questa via, che conferma il punto di incontro tra diversità.

in collaborazione con Cielinterra
APPUNTAMENTO A INGRESSO GRATUITO FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

scofield

venerdì 7 febbraio 2020 ore 20,45

John Scofield Solo featuring John Scofield-Guitar
produzione Saudades
Un’autentica star al Teatro delle Ali di Breno.
Difficile da etichettare questo gigante della musica jazz: John Scofield è un chitarrista, un compositore, un improvvisatore di un jazz che si mischia al post-bop, al funk, al R&B.
Avvicinatosi al jazz alla fine degli anni Sessanta, ha vissuto l’epoca d’oro del jazz rock, suonando sempre in gruppo, in collaborazione con i giganti: Billy Cobham, Charles Mingus, Miles Davis, Gerry Mulligan, Steve Swallow, Bill Stewart, Joe Lovano e innumerevoli altre leggende del jazz. Ora, per la prima volta, ha deciso di provare da solo: “La mia idea – racconta – è di suonare la base delle canzoni, quei toni jazz, country e rock che amo e anche alcune mie composizioni originali”.
L’album Country for Old Men, del 2016, gli è valso due premi Grammy. Sul suo solo? “Mi sono preparato per quasi un anno, spingendomi in nuove direzioni mentre non vedevo l’ora di iniziare questi spettacoli, con entusiasmo e un po’ di trepidazione. Spero che vi godrete questo viaggio con me”.

Luf

sabato 15 febbraio 2020 ore 20,45

I Luf Pihinì – Tornando al monte PRIMO LIVE DEL NUOVO ALBUM
Dario Canossi voce e chitarra – Sergio Pontoriero banjo, mandolino, dobro e voce – Cesare Comito chitarra e voce – Pier Zuin cornamusa e flauti – Lorenzo Marra fisarmonica e voce – Alberto Freddi violino e voce – Samuele Radaelli batteria – Alessandro Rigamonti basso e contrabbasso
Vent’anni per la band capitanata da Dario Canossi, il vulcanico cantante di sangue camuno, da festeggiare con il settimo disco di inediti.
I Luf riprendono la scena con “Pihinì – Tornando Al Monte”, un album di 12 canzoni che parlano di montagna, ambiente e tradizioni.
Al nuovo lavoro hanno collaborato anche premiati scrittori italiani, facendo nascere un vero e proprio concept album, in cui le musiche coinvolgenti dal sapore folk rock si intrecciano a testi profondi e impegnati.
Un lavoro che arriva dritto al cuore e alla testa e che fa immediatamente scatenare la voglia di riflettere e ballare insieme.