Quattro appuntamenti che testimoniano la vivacità di numerosi protagonisti della vita culturale, formativa e associativa della Valle Camonica. E in più un’ospitalità sicuramente gradita a tutti gli estimatori della teatralità popolare in lingua dialettale bresciana.

compagnia mezzarro

sabato 4 marzo 2023 ore 20,30
SPETTACOLO CANCELLATO

Compagnia Semiseria di Mezzarro in I MURÚS DE LA MÈ MAMA

con Pedro Pennacchio Kevin, il ragazzo
Catina Falocchi Jessica, sua sorella
Martina Salvetti Aurelia, la mamma
Giacomo Taboni Elpidio, primo pretendente
Carla Girelli Kinta Kunta, secondo pretendente
Giacomo Taboni Candido, il padre
Patrizia Tigossi suggeritrice

Kevin e Jessica sono stanchi del viavai dei diversi pretendenti della madre separata. Decidono, pertanto, di assumersi la responsabilità della scelta. Ma spunta dal nulla un barbone di strada…
ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili

Paola Rizzi
OXO

sabato 11 marzo 2023 ore 20,30

Paola Rizzi in Nuovo Spettacolo

spettacolo in lingua dialettale bresciana – scritto e diretto da John Comini con la collaborazione di Peppino Coscarelli
collaborazione tecnica di Luca Lombardi produzione Teatro Gavardo

È una sorpresa il nuovo spettacolo che Paola Rizzi, grazie alla collaborazione con il consolidato gruppo del Teatro Gavardo, porterà in scena nel marzo 2023. La protagonista sarà sempre l’ineffabile, inossidabile, inesauribile signora Maria? È molto probabile che la risposta sia sì! Del resto, le sue avventure, che durano ormai da quasi quindici anni, sono tante da poterle raccontare e vedere in scena per ancora molto tempo, sempre per raccontarci i nostri paesi, i suoi abitanti, le sue figure mitiche e le situazioni più esilaranti!

Spettacolo in collaborazione con la Rassegna Provinciale Ùs da le as, organizzazione Palco Giovani
Ingresso gratuito previo ritiro coupon presso i negozi affiliati OXO
• L’occhiale di Luciana via Galileo Galilei, 33 Pian Camuno 0364 590831
• L’occhiale di Bolis e Azzolin s.n.c via San Marco, 5 Pisogne 0364 880471
• Ottica Gazzoli via Guglielmo Marconi, 238 Edolo 0364 72461
oppure, secondo diponibilità, in serata presso la biglietteria del Teatro

bacaladeastre

venerdì 3 febbraio 2023 ore 20,30
venerdì 31 marzo 2023 ore 20.30 [NUOVA DATA!]

Compagnia I bacalà de Astre in AN HE’ NU CHILE (Siamo noi quelle)

Spettacolo teatral-musicale in dialetto sulla tradizione Astrense Continuazione del progetto Le Böte sui monti dell’Alta Guardia
con Giacomo Mazzoli, Ines Vielmi, Maria Vielmi, Piero Vielmi, Salvo Vielmi, Sergio Vielmi, Giuseppe Spadacini, Antonella Vielmi, Debora Mazzoli, Alice Mazzoli, Tomas Mazzoli, Lucrezia Monchieri
voce narrante Viviana Damioli fisarmonica Davide Domenighini
testo Ines Vielmi
regia e coordinamento scenico teatrale Bibi Bertelli
luci, fonica, videoproiezioni Event service: Kevin Vielmi, Nicolò Melotti

Ritrovarsi come comunità e valorizzare il patrimonio immateriale. I bacalà de Astre tornano a raccontare il tempo che fu con una rivisitazione in chiave ironica e divertente della tradizione contadina, di quel mondo che sembra lontano ma che oggi ci meraviglia e dal quale possiamo soltanto rubare “pillole di saggezza”. Con la lingua dialettale e la teatralizzazione di alcune scene di vita, scopriamo le radici del passato, recuperando e facendo rivivere testimonianze, rituali, racconti e abitudini della collettività. Un percorso laboratoriale nato da una ricerca intorno alle “bote” (leggende) tramandate oralmente di padre in figlio. Un viaggio nella tradizione che si prefigge di fissare parte di quel patrimonio collettivo che la comunità rischierebbe di perdere. Uno spaccato di scene quotidiane questa volta incentrato sul ruolo delle donne nella famiglia e nella società. Tema che in modo giocoso, come è nello stile dei Bacalà, rende lo spettacolo divertente e di grande attualità.
per informazioni e prenotazioni Sergio Vielmi + 39 328 7063908 e Giacomo Mazzoli + 39 348 0574319

Signorina Papillon

Sabato 29 aprile 2023 ore 20,30

Accademia Arte e Vita con il sostegno del Teatro delle Ali

La Signorina Papillon Nel paese dei brutti sogni

di Stefano Benni regia Lorenzo Trombini aiuto regia Martina Giurini
luci Benjaman Furbacco scenografia Claudio Mirabelli
oggetti Fabio Guidotti costumi Daniela Cossetti foto Adriana Colombo
personaggi e interpreti:
Rose Papillon Glenda Cossetti / Valentina Ghetti / Silvia Veraldi
Marie Luise Daniela Amadu / Greta Bianchini / Francesca Gadini
Armand de Fariboles Rolandis Davide Manzoni
Constantin Trobarclus Millet Lorenzo Trombini

La signorina Papillon (Nel paese dei brutti sogni) è un testo che racconta del privato e del pubblico; dei sogni e della realtà; del passato e del futuro. Sempre in precario equilibrio fra gli estremi, Rose non sarà mai completamente addormentata, ma mai completamente sveglia; mai persa nel passato, ma mai proiettata nel futuro; non sarà mai immersa nel mondo ma mai completamente fuori, dal mondo. In questo equilibrio tra gli opposti le gravitano attorno Armand, il fidanzato (?); Millet, il giardiniere (?); Marie Luise, la cugina (?). Perché i punti interrogativi? Perché non sappiamo se siano reali o siano soltanto un sogno, ma questo non importa, perché forse persino la stessa Rose Papillon è un sogno. Per 70 minuti però, questi quattro personaggi saranno reali e fin troppo tangibili, o per meglio dire, e come loro stessi ammettono: “simpatiche macchiette”; “o forse assassini”.

Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili